CCL 2022-2025 approvato
I rappresentanti dei datori di lavoro hanno votato a favore del nuovo contratto collettivo di lavoro per il settore delle falegnamerie dal 2022 al 2025. Ora, tocca ai partner sindacali Unia e Ocst. Se diranno di no, il settore dei falegnami rischia, dal 01.01.2021 di non avere alcun contratto collettivo. (continua)
La nostra pagina รจ anche on line
Da subito, le pagine in italiano pubblicate sulla Schreinerzeitung (SZ) sono on-line. (continua)

Associati
Garanzie, sicurezza sul lavoro, antiincendio, contratto… (continua)
Collaboratori
Apprendistato da falegname? Ti vuoi perfezionare… (continua)
Clienti
Stai cercando un falegname? Cerca un falegname associato… (continua)
Su di noi
Il falegname, l’uomo che fa. Chi siamo, la storia, organi, come aderire… (continua)

Il falegname l'uomo che fa

Associazione svizzera fabbricanti mobili e serramenti sezione Ticino e Mesolcina. Chi già non conosce Il falegname l'uomo che fa? La professione è in profonda evoluzione: da ditte con macchine tradizionali, in grado di produrre un pò di tutto, si sta passando a ditte ben posizionate sul mercato, con prodotti assolutamente innovativi. L'avvento delle nuove tecnologie ha richiesto e richiede tuttora grossi investimenti sia in macchine che in risorse umane.

Vi è inoltre un'esplosione di possibilità nella scelta delle materie prime; il falegname di oggi non lavorasolo legno, ma pure compensati, materie plastiche, vetro e metalli. In un contesto così dinamico, ciò che conta è saper curare il cliente, comprendere i suoi bisogni, consigliarlo ed infine fornire prodotti di qualità fabbricati con tanto amore e competenza.